SONO TALMENTE AVANTI CHE SE MI VOLTO VEDO IL MIO FUTURO


Sono talmente avanti che se mi volto indietro vedo il mio futuro

La frase è della mia Guru de noiartri e si in effetti la sto citando spesso in questi giorni (mi raccomando Vale il bonifico sempre sul solito iban).
L'ho trascritta su facebook, su twitter, su messenger, su gmail, l'ho messa qua a destra nelle frasi del giorno e ora ci scrivo anche un post.
Il perchè è presto detto, è stato un flash, quella cosa che hai dentro e non trovi mai le parole esatte per dirla, perchè quando ci provi, scrivi un "guerra e pace" voluminoso che toglie il significato di quello che vuoi dire.
Eppoi arriva lei, una battuta in risposta a un commento, e porca paletta eccola là condensata, minimale ed efficace!
Un tuo stato d'animo emotivo di molte situazioni descritto in una semplice e lapidaria riga.

Parliamo chiaro, non è che se mi volto all'improvviso vedrò che mangio per cena domani sera o che numeri usciranno al win for life (magari!), parlo di quella sensazione di capire troppo in anticipo come una cosa evolverà, senza nessuna motivazione logica, senza nessun apparente motivo e senza elementi in mano "avverto" già che accadrà.
Questo mi ha fatto avere, per un lungo periodo, non pochi problemi con gli altri e con me stessa.
Con gli altri partendo dal più canzonatorio e anche affettuoso sentirmi dire  "segaiola mentale"  al meno affettuoso sguardo sbieco mentre nell'altrui occhio leggevi il pensiero "qualche rotella fuori posto cè l'ha".
Con me perchè questa mia sensazione non aveva riscontro, non aveva prova e non accadeva (in quel momento di spazio temporale in cui lo dicevo) faceva si che le stesse domande che si facevano gli altri su di me, pazzia compresa, me le facessi da sola, sentendomi in qualche modo isolata e non compresa e con il dubbio della mancata sanità mentale.

Ora di questi problemi me ne faccio molto meno, per il semplice motivo per cui nove volte su dieci, a distanza di tempo quello che "sentivo" accadeva. Oggi di conseguenza quando mi volto indietro e vedo il mio futuro,  non dò peso alle parole altrui e con me stessa neppure, perchè pur lasciandomi il dubbio per quell'uno su dieci di "visione errata" rammento sempre che nove su dieci in genere ho una "visione corretta".

Il sapere, l'aver scoperto di poter essere "avanti" su alcune questioni, seppur sembri una figata pazzesca in fondo è per se stessi una condanna.
Quando "vedi" e dici non ti credono e di conseguenza cammini da solo per quel sentiero, quando ci arrivano e te lo dicono,  tu quel sentiero l'hai già superato e ti trovi su un'altro percorso.

Insomma della serie che se tu "avvisi del futuro che hai visto indietro" una persona e perchè vorresti percorrere il futuro con quella persona, quando poi a distanza non avendoti seguito ti dice "avevi ragione"… bè sinceramente a quel punto arriva l'amarognolo con il pensiero "troppo tardi".

E questa ultima frase non è da leggere con occhi tristi e/o malinconici, ma come una visione del passato nel tuo futuro di ciò che poteva essere e non è stato, solo una semplice constatazione…. troppo tardi…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...