LA RANOCCHIA

Uno scorpione doveva attraversare un fiume, ma non sapendo nuotare, chiese aiuto ad una rana che si trovava lì accanto.

Così, con voce dolce e suadente, le disse: "Per favore, fammi salire sulla tua schiena e portami sull'altra sponda."
La rana gli rispose "Fossi matta! Così appena siamo in acqua mi pungi e mi uccidi!"
"E per quale motivo dovrei farlo?" incalzò lo scorpione "Se ti pungessi, tu moriresti ed io, non sapendo nuotare, annegherei!"

La rana stette un attimo a pensare, e convintasi della sensatezza dell'obiezione dello scorpione, lo caricò sul dorso e insieme entrarono in acqua.

A metà tragitto la rana sentì un dolore intenso provenire dalla schiena, capì di essere stata punta dallo scorpione. Mentre entrambi stavano per morire la rana chiese all'insano ospite il perché del folle gesto.
"Perché sono uno scorpione…" rispose lui  "E' la mia natura".

(attribuita a Esopo)

Primo programma (anzi secondo, il primo è l'operazione pussy) del 2011.
Basta portarsi scorpioni sulla schiena, perchè se ti punge (e ti pungerà immantinente alla prima pulsione) non puoi incolparlo, è la sua natura. La responsabilità è di chi a volte crede allo scorpione sapendo che è uno scorpione.

Da oggi in poi, alzando la zampetta con il dito mediano ritto verso il cielo, con voce suadente e calda, ad ogni scorpione che mi chiederà "favori" lentamente dirò: "Tienti la tua natura che io mi tengo la mia vita".

E si, ora che l'ho detto, mi sento meglio, molto meglio!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...