ESSERE LA DONNA GIUSTA PER L’UOMO SBAGLIATO

Certe cose son predestinate, son dentro di te ancora prima che tu lo sappia e lo scopra. Cose tipo scegliere sempre l'uomo sbagliato per te, mentre tu sei la donna giusta per lui.

 
Se vi domandate come mi frullano per la mente certe cose sappiate che è colpa della mia passione per la fantascienza e del fatto che rai4 nell'ora di cena sta ritrasmettendo gli espisodi della prima serie di Star Trek. Questo mi ha riportato indietro nel tempo quando nella allora Telemontecarlo la sera trasmettevano appunto questa serie.
Sinceramente non ricordo se ero adolescente o poco più che adolescente,  quello che ricordo perfettamente e che mentre la maggior parte delle puelle lasciavano strisce di bava per il Capitano Kirk e qualcuna (rare per la verità) per il medico belloccio McCoy, io ero perdutamente innamorata di lui, il mentale, razionale e lucido Signor Spock.
Il Signor Spock era nato sul pianeta Vulcano da padre vulcaniano e madre terrestre, per questo condannato a una vita in cui il raziocinio e il cuore erano in continua lotta. 
Un meticcio  in cui la mente vulcaniana negava l'esistenza delle proprie emozioni e guardava a quelle altrui con la sufficienza con cui si guarda a una cosa non solo inutile ma anche dannosa, peccato (o fortunatamente)  l'interferenza genetica data dalla madre terrestre e tutto il suo bagaglio emotivo vivevano in lui nel suo più profondo se.
Quel contrasto tra quei due aspetti, entrambi forti e portanti, me ne fecero "innamorare" perdutamente.
 
Non avete idea di quanto mi affascinavano tutte queste complicazioni caratteriali emotive razionali.
Sapere di quel tesoro emotivo nascosto nel suo profondo mi attirava.
Percepire il potenziale viscerale così immenso,  intenso, assoluto è così fuori della norma.
 
Avete visto la predestinazione alla sofferenza in amore?
 
Si? Allora non ho bisogno di dire altro, andate alla fine del post.
 
No? E' difficile spiegarvi il percepire del potenziale di una persona. Un potenziale è solo un potenziale e potrebbe rimanere tale a vita e non trovare mai modo di schiudersi. Ma tu lo "vedi". Più è intenso più lo percepisci e te ne puoi innamorare perdutamente, solo che ti stai innamorando di un potenziale non dell'uomo che hai davanti, ti innamori di quello che ha dentro se e che spesso neppure lui sa di avere. In quel momento fai un'altro sbaglio, aspetti, speri che quello che hai visto uscirà dal guscio.
 
A distanza di oltre trentanni so che son predestinata a uomini "Signor Spock", la differenza tra oggi e ieri e che ho compreso che son anche io un pò "Signor Spock" per quello son attirata da loro, riconosco la mia razza.
 
A distanza di oltre trentanni so che posso innamorarmi solo di un'intensità emotiva pari alla mia, ma ho capito che non basta, deve avere come me, nel contempo una mente e un'anima in grado di reggere il confronto con quella intensità, altrimenti non è Signor Spock è un'altra cosa, pericolosa tra l'altro. Aver focalizzato ciò mi ha fatto comprendere perchè mi innamoro prima della mente e dell'anima (per il mio percepire son un'unica cosa) di un uomo, poi del suo cuore e infine del corpo.
 
A distanza di oltre trentanni so che non ci si deve innamorare del potenziale di un uomo ma dell'uomo e che se vedi un potenziale che ti attira come una calamità, da lontano, molto lontano (sai comè con la legge del magnetismo…) devi dirgli torna quando sarai pronto a essere quello che sei predestinato a essere, perchè non si può essere "la donna giusta per l'uomo sbagliato", l'unico modo di vivere è "essere la donna giusta per l'uomo giusto", diversamente è assistenzialismo.
 
E dopo tutto questo logorroico, sconclusionato post, parte la sigla della nuova puntata di vita….  spazio, ultima frontiera, eccovi i viaggi della diamanterprise durante la sua missione diretta all'esplorazione di nuovi mondi, alla ricerca di altre  forme di vita e civiltà fino ad arrivare dove nessuna donna è mai giunta prima…..

Il potenziale son semi dentro noi, le scelte di vita  permettono a un seme piuttosto che a un'altro di crescere e affondare le radici. Son le nostre scelte che permettono la crescita di un acero rosso piuttosto della gramigna, la scelta spetta solo a chi ha i semi e nessun'altro può far niente e nulla per modificare la crescita di uno di quei semi o decretarne la morte

Annunci

3 pensieri riguardo “ESSERE LA DONNA GIUSTA PER L’UOMO SBAGLIATO

  1. E meno male che non sbavavi per quel puttaniere del Capitano Kirk!!!
    I tuoi gusti sono di granlunga superiori…
    “È curioso quante volte voi umani vi diate da fare per ottenere ciò che in realtà non desiderate” (Spock)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...