IL PUTTO

Quelle scarpe da ginnastica sotto l’abito da sposa fanno di te quella che sei.

Solo tu potevi perdere le scarpe da nozze il giorno del matrimonio e metter su di conseguenza le scarpe da ginnastica.
Ho sorriso, ho pensato: “E’ lei” e da questo sorriso è nato questo scritto,  il mio regalo post matrimonio per te. Non ti arrabbiare, tanto sappi che è tutta colpa tua, perchè nonostante il mio cinismo, il mio mandarti un messaggio mezz’ora prima del matrimonio con scritto “sei ancora in tempo..”, nonostante la corazza in cui vivo tu mi hai fatto commuovere non una, ma ben due volte al tuo matrimonio.

Tu… sei quella che faceva volontariato in croce rossa nei fine settimana, mentre noi, tue amiche, arrivavamo tutte straphigee, truccate, profumate, tacco 12 a farti compagnia fino all’orario in cui andavamo a ballare. Così mentre noi ci divertivamo tu aiutavi il prossimo.

Tu… sei quella a cui una notte, anni fa,  piangendo ho chiesto: “posso venire un attimo da te mi hanno ferita e fa male” e tu nonostante fossi con gli amici a ridere e scherzare, mi hai fatto venire da te e ho dovuto quasi litigare per farti rimanere con loro, li avresti “abbandonati” per consolare me quella notte, ma a me aveva già consolato che tu ci fossi per me.

Tu… sei quella che mi diceva che ero troppo romantica, che credevo troppo, di non fidarmi, che mi usavano, che erano stronzi. E io a volte avevo paura a dirti le cose perché mi bacchetavi, ma ti dicevo sempre tutto, magari con timore, ma ti raccontavo di me. Sapevo che il tuo mettermi in guardia era per proteggere me.

Tu sei… quella che il “ti voglio bene” non lo dice mai, perché dà così tanta importanza a quello che racchiudono quelle tre parole, da non sprecarle mai. Ma quando lo dici, e lo hai detto anche a me, chi lo riceve, sa quale grande dono tu stai facendo.

Tu sei… quella che quando soffre si nasconde, che quando ha gli occhi lucidi non vuole essere abbracciata e mi ricordo quando ero obbligata  a rimanerti accanto senza che potessi abbracciarti, anche se lo volevo.

Tu sei… quella che c’era sempre per tutti e specialmente per noi “sorelline”, tu sei quella che va tutto bene anche quando non andava bene, tu sei quella “io son un granito” ma di te vedevo solo la morbidezza, tu sei quella dell’appoggio, tu sei quella del “un minuto e sono lì” ma dopo quaranta minuti ti chiamavo per sapere dove eri finita, tu sei quella del “hai bisogno?” anche da ubriaca in discoteca, tu sei quella del andiamo a ballare per poi passar la serata a bordo lago della discoteca a parlare di noi cacciando via tutti quelli che venivano a romperci le ovaie,  tu sei quella dell’ambulanza e della guardia di finanza che ci bussano al finestrino per chiederci se stiamo bene, tu sei quella del “pane sano”, tu sei… milioni di frammenti di memoria

E vaffanculo anche ora che scrivo di te, storco il naso e inghiotto per non far salire questa commozione perché se essere felici fosse una questione di merito, tu saresti la prima ad averne diritto.
E vaffanculo me lo dirai ora tu a me, lo so per queste parole, tu mi hai insegnato l’importanza di non abusare di queste parole, ma mai come questa volta devo dirlo, TI VOGLIO BENE AMICA MIA, SII FELICE.

Foto gentilmente rubata (con permesso) a tua sorella Titti.

Annunci

22 pensieri riguardo “IL PUTTO

  1. :))) è bello avere un’amica “paracadute”, io ne ho una specialissima da circa 20 anni, solo che lei non si sposerà mai e se mai dovesse farlo e perdesse le scarpe sarebbe capace di chiamare Mr.Louboutin in piena notte… comunque la tua amica con le trainers ai piedi è proprio top!!!!!

  2. … io mi lascio avvolgere dall’onda di affetto ed emozioni che hai saputo condividere… riesco ad avvertire la gioia mista a lacrime che si deve provare in un giorno così… per una Amica così…:-) M.L.

  3. Alla mia più cara amica le ho detto: “tu lo sai vero che cosa devi fare al tuo matrimonio?”
    Lei ha capito subito, giuro, non ci ha nemmeno pensato un secondo. Lo sapeva, lo ha sempre saputo. Mi ha risposto: “Devo NON chiederti di farmi da testimone.”
    E’ bello conoscersi. E’ la cosa più intima che esiste senza il bisogno di toccarsi.

  4. ecco
    grande invidia
    invidissima
    vorrei avere anche io un’amica cosi
    quindi amica di Diamanta che ci leggi mi propongo per averti come amica che di questi tempi piango tantissimo
    guarda per rispetto di Diamanta manco ci provo.
    cioè voglio dire…
    Non subito almeno…:)

    1. A) non volevo farti notare (se non si è notato) che il post è sul suo matrimonio 😛
      B) lo so che potresti rispondermi va bene lo stesso, non son razzista
      C) ma lo sono io… e tu sei un maschio
      D) però mi sei tanto simpatico
      E) ma questo non mi impedirà di tagliarti la giugolare se solo provi a giocare con lei
      F) ma lo farò lentamente in modo che tu soffra
      G) amo questo punto
      H) h come la preparazione (che potrebbe servirti se solo la sfiori)
      I) (ok ok non lo ammetterò mai ma ho riso al tuo commento)

      1. c’è un mio amico avvocato che ogni volta che si sposa qualcuno va da lui/lei e gli/le dice: “Benvenuto tra i miei nuovi clienti”
        Insomma il matrimonio è un vuoto a perdere.
        Un errore dettato dall’ignoranza e dalla cultura cattolica che impone il concetto di famiglia solo a quel tipo di unione.
        Mi ha commosso il modo in cui hai descritto la tua amica. Non è facile che una donna parli cosi bene di un’altra donna. Le donne mediamente hanno una litigiosità piu alta di noi. Mi è piaciuto tanto. E ammetto che è il tipo di amica che mi sarebbe tanto piaciuto avere, magari al maschile. Perchè con le donne, amici-amici, non è mai davvero possibile se non dopo la fine di una passione violenta. Almeno penso cosi
        Comunque suo marito può stare tranquillo perchè in realtà io sono pazzo di te.
        Ecco l’ho detto.
        Ed è pure vero.
        Io ti amo
        Io ti bramo
        e amerei farti scoprire il punto sopra al tuo commento che ami tanto.
        Ok ok, dici che puoi trovarlo anche da sola o con altri? (conaltri mi fa venire in mente conati di vomito o conanilbarbaro – sono malato)
        si ma tra noi che non siamo razzisti funzionerebbe eccome…
        si
        si
        e quindi Diamantina… visto che ambisco alla tua amicizia godiamoci questa passione sfrenata che è propedeutica ad essa..:)
        E ci sta che manco finisca…
        no..per dire.. eh

      2. Non è il matrimonio, ma tendenzialmente son le storie d’amore vuoti a perdere perchè poche son davvero storie d’amore, ma chiamano amore altro (che ne so bisogno, dipendenza, paura, insicurezza ecc ecc). E a volte le storie d’amore vero finiscono perchè due si mettono insieme ma poi non è detto che le persone “crescano” e proseguano sullo stesso “sentiero” di vita insieme… a volte capita a volte no.
        (Guarda che nonostante sia cinica io credo nella parola amore, son single proprio per questo -si sembra una contraddizione lo so-)

        Porca paletta.. ahimè hai ragione al momento (ma credimi sta cambiando) una fetta di donne soffrono di una variazione della sindrome di stoccolma accompagnata da un sottofondo di insicurezza che le rende meschine e grette (alcune nè, non tutte!). Però attenzione non far si che una mela marcia nel cesto deprezzi le altre 98 sane. L’amicizia tra donne esiste, difficile ma esiste. Del resto anche quella con i gli uomini è difficile ma esiste. E a tal proposito….
        io ti bramo e ti amo
        ma ti voglio come amico
        perchè altrimenti magari, nell’altro modo, poi ti perdo
        però ho la regola dell’amico
        agli amici (di qualsiasi sesso siano) non la dò
        però poi posso raccontarti e chiederti consiglio
        e tu da amico, lo so, me lo darai, il consiglio
        Credimi sono un’ottima amica
        so ascoltare, so parlare, so coccolare, so bere e so divertirmi
        rido e scherzo, ma poi son seria e attenta
        insomma è un peccato che non possiamo scorrere le lettere dell’alfabeto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...