CONSAPEVOLEZZA

Spuntava l’alba. Di quella mattina ricordo il mio guidare pigro, l’odore di lui sulla pelle, la luce che lentamente colorava tutto come un pennello dai mille colori, la mente piena di pensieri che si attorcigliavano come serpenti e il cuore appoggiato lì sopra. Poi quello squarcio interiore.

Una marea emotiva, una sensazione di pienezza e comunione. Un pensiero su tutti che si innalza da quel groviglio annullando tutti gli altri:  “Sento. Sento così tanto da espandermi in ogni cosa.  Amo così tanto, da riempire ogni cosa dentro e fuori me, così tanto da bastarmi. Dio, ho la fortuna di essere capace di amare in questo modo.”
Mentre pensavo a questo mi sentivo stupida, piangevo e ridevo insieme. Un frammento di gioia allo stato puro. Un minuscolo frammento di consapevolezza, che avrebbe fatto la differenza sul capire molte cose nel futuro, anche la consapevolezza che avrei pagato ogni singola lacrima di gioia che stava scendendo in quel momento. Pochi minuti.

Non pensate a misticismo vario e assortito o a Dio che apre le nuvole e mi parla, oppure a una delle mie personalità, quella pazza, abbia preso il sopravvento. Solo la sensazione di essere un tutt’uno con il mondo e l’aver pensato che “Non aver mai amato veramente è come essere uno zombie emotivo, ed io non lo sono. Non lo sono mai stata. Controllata si, spaventata si, nascosta si, timorosa si, prigioniera si, ma sempre viva e vera”.

In quello squarcio, in quella esplosione, in quel minuscolo frammento di capacità, sentivo il collegamento con l’universo fuori e il mio universo dentro, quella sensazione di esser capace di amore, di quell’amore che basta a se stesso. Quell’attimo nessuno avrebbe mai più potuto togliermelo.
Nello stesso momento in cui provavo questo, sapevo già, che in questo mondo, ogni cosa ha il suo alter ego opposto. In quella stessa scheggia di tempo in cui piangevo così intensamente di gioia, sapevo che avrei pianto con la stessa intensità, di dolore.
E cosi fu.

La consapevolezza non è riuscire ad evitare il dolore, ma avere la capacità di affrontarlo.

Annunci

38 pensieri riguardo “CONSAPEVOLEZZA

  1. Mi viene in mente la perfezione traslucida di una perla, leggendo di questoa ttimo così meraviglioso e terrbile… e non a caso nella sapienza comune si dice che le perle portano lacrime. Bellissimo post, spero di non avere esagerato col commento. Ciao! Gea/M.L.

  2. Anche se si è capace di affrontarlo non vuol dire che lo si deve aspettare per forza.
    Voglio dire, … eri felice in quel momento? Da queste belle parole pare proprio di sì però traspare anche quella parte in cui sapevi già che prima o poi avresti pagato quella felicità.
    Avevo un’amica che mi diceva sempre: “Sono felice con lui. Ma tanto prima o poi finirà.” … grrrrrrrrrr, mi metteva una rabbia.
    Poi è finita eh? Dopo 11 anni. E lei è stata una donna forte e pura, anche nel dolore.
    Un po’ come te.
    Ti bacio.

    1. Io son quella del “per sempre” pur sapendo che non esiste, ma io ci credo lo stesso…. non far grrrrrrrr 🙂 lo so che da fastidio, ma nulla è eterno nella stessa maniera su questo mondo.
      I più fortunati (se si pala di coppia) evolvono insieme, ma mutano.
      Io ho lasciato Lui, l’ho lasciato da innamorata persa…. non è stato semplice, non è stato facile, non è stato indolore, era una scelta tra luce e buio.

      Non so se son una donna forte e pura, specialmente quando stavo con lui 😛 , ma so che ci provo, anche perché l’alternativa non mi piace 😉

      Se ero felice? Lo sono stata in quel frammento, in quei pochi minuti perché la felicità dipendeva solo da me e da nessun altro.

  3. bello…intenso….si ma quando torni a scrivere di cagate come noi comuni mortali? Mi mancano i tuoi post su, che so….gli studi fatti dall’università di Berkeley riguardanti le statistiche su chi si mette le dita nel naso e quanto PIL produce…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...