I’M BACK

Certo che scrivere un post la mattina del rientro al lavoro e come mettere in mano un trapano a un dentista che soffre di Parkison e sperare che vada tutto bene.

Perciò se sperate in un post allegro e colorato, pieno di ggggioia, la vedo male stamattina.
Sappiate che non so ancora di preciso dove sono allocate le sinapsi adibite a tale scopo. In compenso ho trovato subito quelle destinate al lamento (da qui si evince la nenia continua che ripeto stamattina: “voglio andare a casa, voglio andare a casa, voglio andare a casa”) e allo sbuffo continuo.

Che dirvi? Semplicemente I’m back, ma con calma, molto calma, perché solo il corpo c’è. La mente risulta ancora non pervenuta. Sospetto sia annegata in questa estate monsonica.

Annunci

43 pensieri riguardo “I’M BACK

      1. potrei anche consigliarti i coltelli con la lama di ceramica, te lo dico per esperienza, ti tagli un dito in un micron di secondo e neppure te ne accorgi, vedi solo il tuo dito per terra, 30 secondi senza dolore e poi cominci ad urlare

      1. il periodo delle vacanze siano esse estive o di natale fa sempre che il blog rallenti, credo sia giusto così… del resto bisogna anche vivere fuori nel “reale” per poter aver qualcosa di “vivo” da dire

        (no no basta nominarmi “pioggia” che io ormai vado in ufficio in canona ghghghh…. :* )

  1. Dovunque tu sia stata, non ti sei persa niente, e farai presto a rimetterti in pari. Sarà come vedere una puntata di beautiful dopo un anno di digiuno televisivo: stesse facce, stesse storie, stessa solfa.
    Welcome back!!!

    1. grassie 🙂

      astinenza da rete (+/-) di tre settimane, mi son abituata benissimo a farne senza 🙂

      anche se ammetto la mente ogni tanto era lì con pensieri del tipo “ecco di questo potrei scriverci un bellissimo pezzo” oppure era proprio il desiderio di far uscire parole dai tasti… ah noi blogger siamo gente strana a volte

      1. In genere li scrivo a casa e poi la mattina dopo “rubo” un pò di tenpo minuti quando posso per rifinirli e postarli.
        Ma dieci minuti li trovo quasi sempre 🙂

        (grazie per i”bellissimi pezzi”, vero o non vero che sia, sentirselo dire vanitosamente fa sempre piacere)

  2. Sono anche io in procinto di “taglio di vene” da ieri. Non c’è nulla che mi restituisce un sorriso. Posso scriverlo “che cojoni”? Cambierò il titolo del mio blog da “signorasinasce” a “stronzasidiventa”:-((((((((((

    1. non puoi… DEVI!!!!

      E’ risaputo che emettere parole scurrili in alcuni momenti allenta la tensione e lo stress, fa sorridere e libera da pesi. In tal modo la persona rimane equilibrata, centrata con un atteggiamento calmo e signorile.

      Conseguentemente essere profondamente scurrili, scrivere e dire ripetutamente “che cojoni” e all’occorrenza anche fanculizzare è alla base dell’esser signora dentro.

      1. Buttare il Prazene e iniziare a dire parolacce e fanculizzare chi ti ha indotto nel tempo con il suo/loro comportamento a prenderlo e un gran bel inizio.

        Poi io dico sempre che spesso è terapeutico per entrambi, sopratutto per gli induttori emotivi all’uso del prazene hanno bisogno di qualcuno che li ridimensioni. Pensa in fondo lo fai per il loro bene … 😉

  3. Estate fresca, atlantica.
    Vero, poco sole ma anche… poco afa, poche sudate.
    E Madre Natura non è masi stata così rigogliosa, lussureggiante.
    Una passeggiata in natura può compensare il sole pigro se non contumace, quest’anno.
    Buon rientro!

  4. Vedi?!? Ora sì che raccolgo i frutti del mio non essermene andata per niente. Nessun trauma da rientro ferie. (Ovviamente mi sto prendendo per il naso da sola, ne sono pienamente consapevole).
    Comunque tieni duro… Tempo qualche giorno e ti ritroverai nuovamente assuefatta al clima lavoratizio…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...