BLUE HOPE

deviantart by pascalcampion

Ci son momenti in cui ti siedi, osservi il mondo.
Stai lì in disparte, con i tuoi gatti, sorseggi tazze di kukicha e aspetti.
C’è nell’attesa qualcosa di dolce, la speranza non ancora disillusa che tiene accesso il focolare del fare.

Non hai voglia di palcoscenici eppure non sei capace di non salirci sopra.
Ti ritrai come lumaca sfiorata, ma rispunti fuori alla prima risata.
Un istinto confuso di porta a volere per poi non volere.

I tuoi sogni alle spalle ti mancano.
Scruti l’orizzonte sperando ricompaiano o che ne sorgano di nuovi.
Cerchi ispirazione in ogni lieve movimento intorno a te.
Sospiri lieve nell’attesa.

In fondo, in questo preciso momento, in questo esatto stato d’animo, in questo silenzio colorato di blu, la speranza si tinge dello stesso colore, e l’attesa diventa oasi di pace in cui adagiare l’anima.

Annunci

24 pensieri riguardo “BLUE HOPE

  1. kukicha… dio ma come si pronuncia??
    Mi fai lo speling ??
    Oh cazzo, sto andando fuori argomento: insomma, vivere di speranza è (anche) bello, ma dio sa quanto mi piace sguazzare nel mio quotidiano. Sperando ovviamente che un giorno io diventi miliardaria.
    Sister ❤

    1. k u k i c h a
      dai ripeti. Ok ok va bene, chiamalo il tè dei tre anni è la stessa cosa 😛

      Tu che vai fuori argomento?! ma che strano ❤
      Ma visto che ci ero uscita anche io spetta spetta che ci ritorno.

      Non mi lamento dle mio quotidiano, assolutamente, certo è un pò scialbo, certo lo vorrei pià colorato, ma so che non è malaccio. Della speranza (blu) parlo perchè è tornata.
      Io non so come poter spiegare quando per mesi vivi con la convinzione che nulla ha senso e nulla potrà mai cambiare, perdi il sapore di ogni cosa, di ogni emozione e ti perdi la bellezza delle persone. Non credi ch enulla di bello possa accadere e che la vita non sia altro che un ripetersi di schemi grigi di una matrigna natura che si diverte con i suoi giocattoli.

      Ecco perchè amo sorseggiare kukicha con i miei gatti in una bolla blu. Poi magari la bolla scoppia, ma nel frattempo io me la son gustata.

      PS: se vuoi quando vengo da te ti porgo il kukicha

      PPS: quando diceventi miliardaria ricordati della tua (me) sisterella

      PPPS: ❤

  2. Una bolla blu anche per me, specialmente oggi! Sta diluviando così forte che non so se uscire a piedi o buttarmi a nuoto direttamente.
    Diamanta, sto sempre acca’ e pienzo attè.
    Ti lovvo. È rimasto un pochino di kukicha?

  3. Quanto blu, il disegno è tuo? Non sei diversamente intelligente, sei intelligente e basta. Mi prendo quel che resta del tè. Io sono ancora vivo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...