ANGOLI

Sonnecchio nella vita e mi parlo attraverso gli specchi delle immagini.
Photo by Noni Panayotov

Scruto e ricerco chi possa andare oltre, e vedere aldilà della piccolezza di questa vita.

Andare verso i cent’anni fa percorrere strade poco frequentate, e con il tempo apprezzi anche la solitudine di certi percorsi, ma ogni tanto vorresti spartire angoli di strada.

Annunci

34 pensieri riguardo “ANGOLI

      1. il cuore è tuo, lo hai trovato tu capendo le parole che ho scritto, anzi te ne lascio un’altro, sa sa mai inqueste giornate uggiose serva più calore…

    1. Guarda il credere che i percorsi si facessero in gruppo (o in due) è stata “la maledizione” dei “primi anni di vita”.
      La verità è che noi viaggiano sempre soli, solo ogni tanto facciamo pezzetti di strada con qualcuno.

      1. Sai però che dopo un pò, di questo sentiero in soledad scopri il lato positivo e le meraviglie che contiene, oltre alla forza che ti regala.

  1. La solitudine è una compagna preziosa ma come per gli amici s’impara a conosverla nel tempo e af accettarla così com’è.
    Ti lascio un verso di Baudelaire che appuntai al liceo sul mio diario: chi non sa popolare la propria solitudine nemmeno sa esser solo in mezzo alla folla affaccendata.

    ps ma non siamo nati per essere soli :-*

    1. io quando son da sola non soffro mai di solitudine, quando è capitato di averla avvertita, “stranamente” ero in mezzo alla folla…. il mio non timore della solitudine mi ha permesso di non cedere alla paura (cosa che ahimè vedo in tanti) del piuttosto che sola/solo male accompagnata/to.

      ps: nonso se siamo nati per stare da soli o no, so che gli umani son una razza gregaria, ma so altrettanto bene che quando stanno troppo insieme tendono alla distruzione.

      (preso il bacio in ogni caso :*)

    1. Il problema è che difficilmente quello che per me è equilibrio lo è per un’altro.

      Così ciò che io considero tempo necessario da condividere per un’altro è laccio al collo e/o viceversa ciò che considero tempo minimo dei miei spazi di solitudine per un’altro e egoismo e menefreghismo.

      Ah che difficile che è 😉

    1. Ho un problema simile….
      io mi reputo una persona sociale, ma all’interno delle 24 ore devo avere momenti in cui sto sola (momenti che possono essere manciate di minuti o diventare ore a seconda del periodo che vivo), se non posso farlo, se son obbligata a star in mezzo alla gente, oltre le 24 ore, per qualsiasi motivo, mi chiudo a riccio e spruzzo acido al minimo contatto

      So che non è una bella cosa, ma come te ho anche bisogno di staccare dal mondo per ritrovare me.

      Ps: grazie dell’aggettivo stupendo, un pò immeritato, ma me lo porto a casa lo stesso 😉

  2. Nessun costume, niente lustrini, solo lo zaino e la corda.
    Nessun boato di folla o frastuono di decibel mi accompagna,
    solo il silenzio rimanda il rumore dei miei passi.

    Con queste parole ho trascorso oltre un anno di vita nella solitudine di pareti spietate ma…leali, e quello che ho spartito lo porto nel cuore.

    haffner

  3. Io potrei vivere su un’isola deserta. Quando lo dico mi danno di matto ma so’ che potrei. Che vorrei. Poi mi piace sentire che siamo “razza gregaria” e cerchiamo l’insieme, la compagna da odorare, da spettinare, da prepararle la colazione, da portarle le ciabattine dietro la porta di casa quando rientra che fuori piove, come anche lei a me. Sono tutte stupidaggini da animale che non vive solo.
    Ma tanto su un isola deserta sarei scalzo. Che mi frega se non mi portano le ciabattine. p.s. se la foto è tua sei un mito. Se no, sei un mito lo stesso.

    1. Magari avessi questa maestria con la macchina fotografica. ma ho solo la capacità di vedere velocemente la potenzialità di alcune foto.

      L’artista della foto si chiama Noni Panayotov (ultimamente vado sempre a incagliarmi in foto di artisti dell’est).

  4. Io non sono mai veramente sola, almeno fisicamente, una famiglia numerosa, parenti quasi tutti acquisiti, amici, pazienti che mi inseguono anche la notte, come dice Guccini “nemmeno dentro al cesso possiedo un mio momento”. Ma poi che cosa si intende per “stare soli”? Posso essere su un’isola deserta oppure chiudermi in una stanza senza vedere né parlare con nessuno, per ore e giorni magari, illudendomi di essere sola e magari ci sto bene, fare come un eremita che rinuncia a sé (e anche Battiato è andato … ato), ma non é cosa da tutti fare l’eremita, perché come tutte le cose anche la solitudine va presa a piccole dosi così la si può apprezzare meglio quando non c’è. E non mi sento sola neppure in mezzo alla gente che non sa un cacchio di me. Quando sento il bisogno di appartarmi, di staccare lo faccio semplicemente, è come se dicessi agli altri “andati avanti, poi vi raggiungo”. E mi godo quegli attimi, ore che io ho voluto fossero così. Apprezzo cioè la solitudine per scelta non per imposizione.
    Diamanta, forse ho scritto una cazzata ma mi occorre un litro di caffè “tamugno” come diciamo qui a Ozzangeles, che si può tradurre con caffè forte tosto very hard insomma. Solo dopo posso carburante e dare il meglio. Facciamo così, mi dici com’è andata e casomai ripeto a settembre.
    La foto col micio … questo è barare! Colpita al cuore!

    1. A me personalmente basta la mia stanza e l’esser lasciata tranquilla, anche se avolte mi capita di sognare posti lontani 🙂

      No, non hai scritto cazzate, hai scritto intigendo direttamente dall’anima, e va bene, mi piace.

      La foto e si lo so… ma del resto mi ha frantumato il cuore in un sorriso anche a me 😉

      1. e che io son chiaccherona, mi piace condividere il viaggio, son quella che ti ti dice “hai visto lì!? Ti piace? Ma tu che ne pensi?” e poi aspetta che tu racconti che hai visto tu…. devi parlare per forza la mi alingua o io la tua….

      2. ma va in auto son silenziosa
        (a meno che non sia brilla, ho un grosso problema quando son brilla, dico tutto quello che mi passa per la mente, senza filtri)

        PS: mi veniva voglia di dire: “Non è vero, basta tenermi la bocca occupata, ma poi la gente pensa male

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...