COMUNQUE

… e comunque il tuo “ti odio” è uno dei più bei ti amo che mi sono stati detti.
Photo by Aleksandra Seget

Annunci

34 pensieri riguardo “COMUNQUE

    1. Sappi che tu mi fai istruire…. son andata a cercare di era Valerio Catullo, ma go trovato un Gaio (che ai tempi di oggi avrebbe altro significato) Valerio Catullo.
      Trattasi di lui?

      Nel caso perchè proprio lui?

  1. Si, ci sta anche il Gaio.
    Il poeta latino nel carme N° 85 si sofferma nel famoso “Odi et Amo”, dopo aver letto il tuo post immediatamente sono andato col pensiero a quell’ odio e amo del grande Catullo.
    Se tu ti riferisci al gatto, lui si riferiva a Lesbia quasi con le stesse parole.
    Ciao Diamanta.
    haffner

  2. Nessuna pretesa da parte mia di fare docenza, ci mancherebbe, sono solo un montanaro inurbato. Provo solo piacere a interagire con chi ha un cervello ben “oliato” come il tuo.
    Buon pomeriggio Diamanta.
    haffner

    1. cioè………………………………………………………………………………………………………………………………………………………. la smettiamo?

  3. Sorrido Diamanta leggendo i commenti e ritorno al buon Catullo: “Numquam aliquid ad mentula canis fecitis?”.
    Mentula canis, ad mantulam canis , insomma : alla cazzo di cane!!!
    Scusami se involontariamente ho generato questo putiferio.
    A presto se non reco disturbo.
    haffner

  4. E’ Verissimo, vale anche per me!
    Volevo poi dirti che tra qualche giorno chiuderò il blog… non riesco a capire come dovrei adeguarmi alla normativa europea sull’utilizzo dei cookies e, forse, non mi interessa davvero più di tanto, viste le sanzioni cui si potrebbe incorrere… Il tempo di salvare il tutto e poi… zack!
    Spero non ci perderemo! 😉

    1. Ma teoricamente non sei tu che si deve adeguare alla storia dei cookies (che manco io ho capito più di tanto, ma comunque lo faranno a prescindere dal nostro capire), ma il sito dove noi appoggiamo il blog.

      Mi spiace che chiudi… Il ogni caso noi ci becchiamo anche sul social :*

    1. ma non so… credo che chi ama veramente alla fine non odia, prova dolore, disperazione e infine distacco, ma credo che odiare no… anche se magari (se ferito/a) può provare emozioni tali da confondersi con l’odio, ma odio non è.

      1. È un odio particolare. In effetti è intriso di sentimenti contrastanti tra di loro, amore disperazione amarezza delusione orgoglio ferito ecc. A questa accozzaglia di sensazioni che si danno battaglia dentro di noi abbiamo dato il nome di odio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...