COSE CHE FACCIO

Cose che faccio:

avere nell’iphone le previsioni della mia città e di Berlino, per sentirmi un po’ più vicina a Progenie

fermare l’auto bordo strada per scrivere il pensiero improvviso che mi è venuto

permettere alla musica di portarmi, in un attimo, dentro un’emozione antica

aver voglia di urlare la rabbia e rimanere silente

ballare da sola, in casa, sulle note di “Sofia” di Alvaro Soler, mentre tutti i miei gatti arrivano a veder che faccio, e rider con loro

comprare libri e non trovare tempo per leggerli

sapere che far una cosa è uno sbaglio e farla lo stesso

scrivere, perché per me è come respirare, quando la vita l’aria un po’ me la toglie

vivere, o almeno provarci, al meglio questa vita
Photo by Alicia Savage

Annunci

23 pensieri riguardo “COSE CHE FACCIO

  1. “avere nell’iphone le previsioni della mia città e di Berlino, per sentirmi un po’ più vicina a Progenie”: non ho l’aifon (e manco Progenie), per cui c’ho le previsioni del mio paese e di Ottawa (qualcosa dovevo pu scegliere…);

    “fermare l’auto bordo strada per scrivere il pensiero improvviso che mi è venuto”: quando la mia auto va, la lascio andare (come la barca di bertiana memoria); quando si ferma, i pensieri che mi escono è meglio che non li scriva;

    “permettere alla musica di portarmi, in un attimo, dentro un’emozione antica”: questo anche a me, soprattutto perché mia figlia mi dice sempre che io ascolto musica antica (che sarebbe tutta quella sfornata da chi non ha almeno due metri quadrati di tatuaggi sul corpo);

    “aver voglia di urlare la rabbia e rimanere silente”: vedi punto relativo all’auto;

    “ballare da sola, in casa, sulle note di “Sofia” di Alvaro Soler, mentre tutti i miei gatti arrivano a veder che faccio, e rider con loro”: se ballassi e avessi dei gatti, si spancerebbero dalle risate;

    “comprare libri e non trovare tempo per leggerli”: molto, molto, molto spesso;

    “sapere che far una cosa è uno sbaglio e farla lo stesso”: se vale anche per il passato, hai voglia…

    “scrivere, perché per me è come respirare, quando la vita l’aria un po’ me la toglie”: ok

    “vivere, o almeno provarci, al meglio questa vita”: ok

  2. Molte le faccio anch’io. Non fermare la macchina perché non guido. Però magari mi fermo mentre cammino. Previsioni ho solo quelle della mia città anche perché pure Progenie ci vive. Per il resto, direi, tutte mie 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...