DI NASTRINI ROSA E OVAIE FUMANTI

Io ho un seno fibrocistico.

Che non vuol dire che sono malata, ma che ho un’alta percentuale di cisti benigne nel mio seno e alcune di loro tendono a diventar “grandi”.

Per i medici, le donne che hanno un seno fibrocistico, devono (non dovrebbero, proprio devono) sottoporsi a controlli frequenti. Io ogni due anni facevo il controllo, tenevo (devo tenere) sotto occhio una cisti in particolare, che ha sogni di espansione.

Oggi, mi ricordano, che ottobre è il mese della prevenzione contro il tumore al seno, e a me fumano le ovaie.

Abito in una regione che dicono abbia una sanità “eccellenza”(*), infatti, per fissare la data di controllo, devo prenotarla solo con un anno di anticipo all’ospedale della mia città. L’ultima volta anche anticipando un ticket di circa 60 euro. Ovvero oggi pago(**) e tra un anno (se esisti ancora) ti visitiamo.

Grazie a questi controlli due mie ex colleghe (nel luogo dove lavoravo una volta) si sono salvate. Ad entrambe hanno trovato una ciste “maligna” che è stata asportata. Entrambe sono ancora tra noi a raccontare che grazie a questo esame di controllo sono vive.

Detto questo, ringrazio di cuore il ministro Lorenzin, il ministero tutto e i loro dintorni, del grande favore che hanno fatto a noi donne. Eliminare dal servizio sanitario 203 prestazione sanitarie, tra le quali quell’inutile esame (biennale) chiamato “mammografia”(***), grazie al quale le due mie ex colleghe (e tantissime altre donne) sono vive.

Noto un filo conduttore tra l’allungamento degli anni in cui puoi sperare di andare in pensione e una sanità che fa in modo che in pensione tu ci arrivi morto.
pink-ribbon

Io amo il rosa, specialmente quello chiarissimo. E’ un colore che da sempre mi muove emozioni visive. Stamattina nel vederlo mi son fumate le ovaie. Il nastrino lo voglio da viva, non mentre svolazzo verso il cielo.(****)

(*) e pare che in raffronto ad altre regioni sia davvero una “eccellenza” quindi quasi mi sento in colpa a dover aspettare solo un anno.

(**) mi son sempre domandata se è legale farsi pagare con così tanto anticipo una prestazione medica. Al pagarla prima io non ho modo di scappare, se non pago, non mi prenotano l’appuntamento.

(***) ma del resto si sa è più importante far metter a disposizione fondi per il familyday e la procreazione che a cerca fondi per tener in vita le donne già nate.

(****)Perché, checché ne pensiate, c’è un sacco di gente che non può e non potrà permettersi di pagare interamente le prestazioni sanitarie (*****)

(*****)Ah non lo sapete? Nel 2016 l’aspettativa di vita degli italiani è calata per la prima volta, tra le cause i pochi fondi destinati alle spese sanitari non permettono alle persone di ricorrere a cure e esami.

Annunci

18 pensieri riguardo “DI NASTRINI ROSA E OVAIE FUMANTI

  1. Io invece noto un filo conduttore con la campagna del Fertility day della stessa Lorenzin che ci suggeriva caldamente di sbrigarci a figliare da giovani. Adesso capisco anche perché, se i figli li fai da giovane per quando arrivi ai cinquanta hanno già preso la loro strada, ma se li fai a quaranta rischi di farli ritrovare orfani anzitempo.

    1. Ma tu lo sai che i deputati e i senatori, quindi anche i ministri, hanno stipulato per loro, una assicurazione a parte per malattia infortuni che copre (giusto per citarne qualcuno):
      – punture e morsi di animali;
      – malattie tropicali (compresa la malaria) e il carbonchio;
      – quelli (infortuni, ndr) conseguenti ad escursioni in montagna senza scalate di rocce o accesso a ghiacciai;
      – quelli derivanti da colpi di sole o di calore, da assideramento o dagli altri effetti della temperatura, nonché da fulmine, scariche elettriche, grandine e vento;
      – quelli derivanti da calamità naturali quali ad esempio: movimenti tellurici, terremoto, bradisismo, inondazioni, alluvioni ed eruzioni vulcaniche e quelli che avvengono in aree sinistrate;
      – quelli subiti in stato di ebbrezza, malore o di incoscienza;
      – quelli subiti in occasione di insurrezione, sommosse, tumulti popolari, rappresaglie faziose, legittima difesa e atti di solidarietà umana, aggressioni, atti vandalici e dolosi, terrorismo, atti di violenza anche se conseguenti a fatti di carattere politico e/o sociale e/o sindacale, rapina, tentata rapina, sequestro di persona, sabotaggio e dirottamento anche di aeromobili;
      – quelli imputabili a colpa grave dell’Assicurato stesso o del beneficiario

      e a noi ci alzano il dito medio e dicono PUPPA

  2. Io ho un seno fibricistico e una familiarità altissima con i tumori. Anni fa, mi ero dimenticata un controllo. Sono andata a fare la mammografia con un anno di ritardo, e la dottoressa mi ha detto “se quella ciste che dovevamo controllare fosse stata maligna, oggi lei non sarebbe qui”
    Da allora vado puntuale, ogni anno, e ringrazio la possibilità di poter fare l’esame a pagamento, perché le attese sarebbero altrimenti infinite 😦

  3. si dice cistI non ciste.
    Lo dico da quando ho scoperto che esiste, che la Lorenzin non dovrebbe essere lì. E tutto il suo staff, che certe genialate non le produce una che non ha mai prodotto nulla da sola…
    E niente. Non ci puoi fare nulla. La mia collega ha il tuo stesso problema e familiarità per cancro al seno. Allo IOV, che è la nostra locale eccellenza, per il tumore al seno (e davvero lavorano bene, bisogna dirlo), l’infermiera dello sportello le disse che doveva andare altrove a fare il controllo annuale, che bisognava lasciar spazio a gente nuova. Ed erano state colleghe di corso.
    Sempre lì, al figlio di una mia amica, lo specialista melanomi dice di fare un’asportazione di un neo sospetto entro 40 giorni, ma poichè non è residente in questa ASL, non gliela prenotano. Però è il centro di riferimento regionale, quindi i loro specialisti sono gli specialisti per tutti i residenti in regione.
    E potremmo citare mille esempi di ingiustizie che sarebbero ridicole, se non ci andasse in mezzo la salute della gente.
    Questo Paese continua a tagliare su sanità e istruzione. E un motivo c’è.

  4. Da quando son stata operata per il tumore alla tiroide e la tac evidenzió una cisti al seno, ogni anno faccio eco e mammo. Pago, perché “non ancora in etá da prevenzione oncologica” (45 annu) ma almeno, magra consolazione, non ho Mai aspettato più di 2 mesi per fare l’esame…

      1. Il vero problema Non É la povertá ( ci sono esenzioni per soglie di reddito) quanto la tempistica delle prestazioni…molte volte, credimi, anche per quelle a pagamento…

      2. Il problema E’ la povertà economica.
        Non so se hai visto le esenzioni a che redditi le danno, a chi da solo non potrebbe vivere…

        Ho i soldi prenoto in privato tenpo record, faccio esami, ho il ricovero, faccio lastre, vengo visitata ecc ecc
        E non intendo cliniche convezionate che paghi un pò di più e loro comunque poi hanno anche il rimborso del servizio sanitario (è mutua pure quella), ma intendo proprio se paghi…

        Non ho i soldi vado tramite mutua, mettiti in fila, primoposto libero 2018, provi magari in un’altra struttura, ma non so, mi spiace non posso far niente, ripassi….

  5. dai 50 ai 69 anni, ogni due anni ti arriva la lettera con gia’ l’appuntamento presso l’ospedale a te piu vicino per fare la mammografia gratis e poi ti arriva l’esito scritto a casa se e’ tutto ok, altrimenti ti telefonano per approfondimenti…quindi cerca di arrivare viva ai 50…poi dopo i 69 tornano ad essere cazzi tuoi ( nostri)…

  6. Ma a loro che gilene frega, gli interessa solo cambiare la costituzione, così diventa una dittatura proprio esplicita, più di quello che già non è……che schifo!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...