VAI IN CARCERE TU, CHE A ME MI VIEN DA RIDERE

Nel 1993, in piena “Mani Pulite”, il governo varò un decreto legge che depenalizzava il finanziamento illecito ai partiti.

Il decreto nascondeva al suo interno la retroattività. In pratica avrebbe graziato e ricompreso anche tutti gli inquisiti di Mani pulite. Fu definito per questo il «colpo di spugna».

Il Pool di Mani Pulite denunciò pubblicamente, per fermare questo grave atto, quanto accadeva. Gli Italiani (tutti) sorressero e appoggiarono totalmente i Magistrati perché questo non accadesse.
Il Colpo di spugna fu fermato.

Non son qua a raccontare quel periodo, né la speranza che si creò di pulire la politica dai corrotti, e neppure la disillusione qualche anno dopo in cui scoppio una specie di seconda mani pulite.

Sto scrivendo perché siamo arrivati nel 2016  e questa “gente” ci riprova.
Ci riprova a depenalizzare alcune tipologie di reati, anzi ci aggiunge il carico da novanta: “Ma in carcere che ci vado a fare io? Meglio star fuori a delinquere” e butta là un nuovo DDL.

Quindi… niente custodia cautelare per i colletti bianchi.
L’intero centrodestra, anche quello confluito nella maggioranza che sostiene Matteo Renzi, si ricompatta su un ddl che esclude il carcere per il finanziamento illecito dei partiti e per quei reati, anche gravi, per i quali non si è ricorso all’uso di armi o violenza.

Pensate sia una notizia di Lercio vero? No no, è una fonte Ansa

Ora ditemi voi, questi, di noi cosa pensano?

mi-prendi-per-il-culo

Annunci

8 pensieri riguardo “VAI IN CARCERE TU, CHE A ME MI VIEN DA RIDERE

  1. Ho sentito stamattina un’intervista a radio24 del tipo che ha proposto questo DDL. In pratica, dice, la costituzione prevede di tutelare la libertà, quindi il carcere preventivo (perchè di carcerazione preventiva, almeno così ho capito io, si sta trattando) per reati che non implichino la possibilità di ledere la salute altrui, o di inquinamento delle prove, o di fuga, possono benissimo contemplare gli arresti domiciliari come misura cautelare.

    Sembrava quasi una bella cosa, detta così.

    1. peccato che valga solo per i “colletti bianchi” e non per tutte le persone…

      e poi a me la frase:
      “ddl che esclude il carcere per il finanziamento illecito dei partiti e per quei reati, anche gravi, per i quali non si è ricorso all’uso di armi o violenza”

      anche reati GRAVI!? col cazzo!

      Non so come mai ho questo binomio in mente in questi giorni Verdini (& Company), richieste di condanne per P3 e questa legge

      ps: Se non sai che è la P3 cito:
      “E’ un’organizzazione eversiva “volta a condizionare gli organi costituzionali” della Repubblica italiana”
      Mica lo dico io, lo hanno detto i magistrati che proprio oggi hanno chiesto la condanna

      1. In realtà dovrebbe applicarsi a tutti, sta legge. Non solo ai colletti bianchi. Che poi faccia comodo, è indubbio.
        Evitare il carcere preventivo potrebbe essere anche, eventualmente, una buona cosa. Ho sempre in mente quel film con Alberto Sordi, roba che mi toglie il sonno.

        Ci fosse però certezza della pena, e soprattutto rapidità di giudizio.

      2. eh.. ma non è per tutti 😛 è solo per i colletti bianchi e per gli illeciti amministrativi e per gli illeciti dei finanziamenti ai partiti…

        quindi questo ddl è “due pesi e due misure” e quindi non siamo tutti uguali davanti alla legge

        (Il film l’ho ben presente, ma da allora qualcosa è cambiato… concordo con te che forse dovrebbe cambiare ancora di più magari)

    1. 9 volte su 10 vengono votati da persone n0n perchè son come loro, ma per ignoranza e per mancanza di colontà di informarsi, delegano.

      Per poi incazzarsi successivamente e cambiare partito e fanno questo balletto allo sfinimento, fino a dire tutti ladri non voto nessuno.

      Son peggio di loro in qualche modo, avrebbero in mano la possibilità di cambiare, basterebbe esser piùà responsabili e attenti alla vita (politica e non) quotidiana del nostro piccolo, intorno a noi.
      Perche cambiano il piccolo, modifichi il grande.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...