UNISCI I PUNTINI

Perché ci gioco con i miei punti deboli. Li unisco con un tratto leggero tra loro, come il vecchio gioco della settimana enigmistica. Hanno una loro sequenza, si confondono tra i punti importanti della mia vita. Ogni volta che li unisco l’immagine è la stessa, un cuore, il mio.

Perché, diciamolo, i miei punti deboli son sempre stati lì, nascosti per paura di esser tolti, di esser cancellati, considerati inutili. Ma io li amo e amo la forma che mi danno.

Per questo prendo un pennello l’intingo nel nero che contiene tutto, li cerco e li unisco nella loro forma, a contenere il bianco e il candore di cui sono fatti.

Li amo talmente tanto, da dargli voce e luce, da dargli suono e scrittura, da permettermi di guardarti negli occhi e dirti “Quelli sono i miei punti fragili, se non li tocchi con cautela, si frantumeranno e si spezzeranno dentro me”.

Ci son state persone che li hanno spezzati con volontà, altri per egoismo, altri che, pur cercando di maneggiarli con cura, li hanno rotti. Poi ci sono quelli che il coraggio non l’hanno, se ne vanno senza sfiorarli, per paura di romperli.

Ed io, ogni volta, li ho raccolti, coccolati, riassemblati e amati ancor di più. Perché lo so, arriverà il giorno in cui qualcuno userà un tratto a me sconosciuto, toglierà le spigolosità ripassando sopra le linee che ho tratteggiato per unirli. Li colorerà di rosso con mani sicure e mi dirà con voce calda e lenta, sfiorandomi una ciocca “Questi non sono i tuoi punti deboli, ma i tuoi punti forti”

Annunci

15 pensieri riguardo “UNISCI I PUNTINI

  1. E che non ho capito ancora se si è perso, se il navigatore non gli funziona o se vivendo ha perso il coraggio di vivere e non sopravvivere e quindi non mi trova 😛

    (oh a me quel tuo “Che lo meriti senza ritegno” piace da morire)

    1. E’ il sentimento migliore che possiamo regalarci.
      Io ho sempre (o quasi sempre) preso la via sbagliata, quando si è presentato un bivio, perché pensavo di non meritarmele, le cose che avrebbero portato felicità.
      E invece ce le meritiamo, cazzarola!

    1. No 😛
      L’ho detto: “Hanno una loro sequenza, si confondono tra i punti importanti della mia vita”

      I più attenti la trovano la sequenza, come per i numeri di Fibonacci 😉

  2. Qualcuno che unirà tutti gli spri.. ops! tutti i punti fragili della tua anima prima o poi si trova.. bisogna anche vedere quanto gli immischi le sequenze… magari qualche programmatore matematico.. ma anche così poetico da non farsi accecare irrimediabilmente dal candore che emani attorno all’intrigo di punti… 😉

    1. Ma lo sai che la matematica è la base della musica, la poesia ne è piena e l’anima viaggi con essa.

      Quindi io spero di trovare un vero “matematico” perchè chi mi unisce tutti i puntini….

      (oh…. il fatto che io ammischio un sacco le sequenze, è solo per verificare che sia davvero un vero matematico 😛 )

    1. Non hai idea della poesia e degli spazi ampi che c’è nella vera matematica.

      Non confondere gli ingegneri con i veri matematici
      (non me ne vogliamo gli ingegneri, senza loro il mondo sarebbe meno bello, ma non sono veri matematici.. forse qualcuno si)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...