PENOMBRA

«Scrivi come se le persone che conosci fossero tutte morte»

 

Ma a volte non è così facile.

Sono momenti in cui sento il bisogno della penombra per parlare in piena luce.

«E’ una frase di Brenda Ueland»

Annunci

46 pensieri riguardo “PENOMBRA

    1. già ho pochi amici e persone accanto, farei tabula rasa in questo periodo (o quasi 😛 ) :)))
      Non che mi spaventi, ma…. è un dubbio ENORME che mi trattiene.

      Il dubbio e che scriverei lo scrivere cose che son la mia visione, magari distorta, e non una porzione (seppur piccola) di vero e alla fine ferirei per niente…

      Scriverei agrodolce, ma lo so già, vedrebbero l’agro e il dolce neppure con la lente d’ingradimento. Perchè quando ferisci (che tu abbia ragione o no) scateni quello.

      1. Io, da una persona come te, non vorrei niente di meno. E gli schiaffi fanno bene.
        Poi l’interlocutore ha sempre la possibilità di un “ma che cazzo stai a dì, annamosene affa’ un rosso”, che risolve il 98,76% delle discussioni.

      2. Tu non vorresti niente di meno.

        Ma un sacco di gente da me si accontena di aver di meno basta ch enon rompo i cojotes 😛

        Il rosso ultimamente mi da alla testa, dopo il secondo bicchiere non reggo 😉

  1. Beh è abbastanza comune come situazione
    In questi casi si trova più semplice rivolgersi ad estranei ( da qui nascono forum avatar nickname ..)
    Quindi se il tuo è uno sfogo fine a se stesso potresti valutare la cosa
    Andrebbe bene pure il blog ma ovviamente e molto più riconducibile a te

    1. No, io scrivo sempre tutto sul blog (o quasi 😛 ) era questa cosa mi infastidiva (non riuscire a farlo), io quella frase la uso in pratica, quando scrivo qua, ma in questo periodo faccio fatica, per i motivi che ho scritto in un commento qua sopra.

      Son palese, nel senso che non ho distinzione vita reale, vita virtuale, sono sempre io e quindi tutto si riconduce a me e non mi celo. La vita reale sa del blog e spesso dal blog porto nella vita reale.

      Mah… forse è solo un periodo dove sto valutando QUELLO CHE IO PENSO

      1. Si avevo letto
        Appunto per quello ti ho scritto ciò
        Se ora non ti senti di rischiare di ferire qualcuno
        O non scrivi oppure scrivi in modo che quel qualcuno non legga
        Puoi anche tener dentro ma se sei abituata a far uscire tutto …
        Poi ovvio sia un palliativo se solitamente non hai queste remore c’è da capire come mai ora ti fai certi problemi ..

      2. sarà la stanchezza del mese di luglio, sarà la stanchezza del dover sempre esser in lotta per dire quello che si pensa, sarà che spesso mi ripeto una frase non mia “un bel tacer non fu mai scritto”… non siamo sempre uguali, io poi ho mille personalità figurai 😛

  2. Sai una cosa Rossa?
    Mi pare sia che Tu sia come cio’ che sei nel bene e nel male.
    Perche’ il tempo del “non si deve e non si fa’” e’ passato.
    Il tempo del “come ti voglio

    1. (Maledetto touch! 😡)
      Dicevo
      Il tempo di come ti vogliono gli altri e’ passato
      Il tempo del politicamente corretto e’ passato.
      Sii cio’ che sei.
      E come cantava un grande
      “E A CULO TUTTO IL RESTO!”
      PS.Se ci facessimo uno Chardonnay ghiacciato bianco?? 😉

      1. No se non lo fai intenzionalmente .
        IL BLOG sei Tu.
        Sono i tuoi pensieri le tue opinioni personali .
        Ognuno ha il proprio modo.
        E per ora si solo un bianco ghiacciato per rinfrescarsi

    2. Mi piace che mi chiami Rossa 🙂

      Non è questione del “non si deve e non si fa’”, ma del ma se quello che penso io (e quindi scrivo pubblicamente) fosse errato? Se ferissi una o più persone per niente?

  3. io ho anche cliccato sul link, ma mica ho visto la frase :O

    se quello che pensi, tu pensi sia giusto e non lede libertà altrui, fallo
    sempre fallo!

    1. bhe ovvio che puoi scegliere di rispondere.

      ma tutti quelli che avevano commentato prima di me, hanno almeno letto il post? manco si sono accorti del problema del link……. cioè non so sister, io farei una scrematura.. tipo il primo!

      1. Magari non hanno linkato perchè la conoscevano già, oppure perchè si fidavano che io avessi fatto la citazione attribuendola alla persona giusta

        (vedi che di base io son buona!? però magari al primo dici che conviene lo stesso?)

      2. Il primo aveva già controllato chi fosse la tizia. E comunque me pare d’avecce azzeccato a ‘sto giro.
        Gnè gnè gnèhhhhh!!!! 😛

        A te del costume non lo chiedo, tiè.
        Ecco.

      1. ho parlato di uccidere? no solo di ferire… ma ai micioni faccio sempre le coccole, così mi fanno le fusa

        (vedi come sono carina, buona, magnanima, gentile, generosa?)

  4. Ciao. Io credo che nel proprio blog ognuno possa pigiare sull’acceleratore quanto vuole.
    A volte la prudenza è buona cosa, ma visto che il blog è anche un posto dove ci si può sfogare, ben venga a volte lasciarsi andare senza remore.

      1. Anch’io quando “mi” racconto, sono ovviamente me stesso. Ho stabilito, tacita regola tra me e gli eventuali lettori, che non ci fosse spazio per la finzione, solo me stesso. Magari con ironia.
        Certo che spesso creo volutamente un po’ di opacità, per evitare che persone reali possano riconoscersi, o per non urtare la sensibilità di qualcuno.
        Ciao.

  5. Io penso che dopo aver attraversato quello che io chiamo il Triangolo Nero, e essermi stabilito nel luogo dove sono ora, un po’ di credito glielo devo dare. Dove ero prima, non si aspettava altro se non di pugnalarmi alle spalle, di farmi del male. Qui invece le cose sono ben diverse, quindi no, non mi va di pensare che tutte le persone che conosco debbano morire. Ma una buona parte, si. Quelle che venivano prima, quelle di cui non potevo minimamente fidarmi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...