VERDE MELA

Lei era Valentina Mela Verde nei fumetti ed io ero il suo alter ego timido nella realtà. Ha accompagnato i primi anni della mia adolescenza. Veniva pubblicata sul corriere dei ragazzi, era il mio atteso appuntamento settimanale. Eravamo così simili, anche se la mia famiglia non era idilliaca come la sua, e quindi mi cullavo nella sua. Arrossiva per Gaspard ed io lo facevo per Alessandro (chiaramente come lei, a insaputa di lui).

Alessandro 16 anni, 14 io. Lo avevo conosciuto proprio tramite il corriere dei ragazzi, abitava a 30 km da me, avevamo intrapreso uno scambio epistolare. Ci siamo scritti delle lettere per anni. Un paio di volte ci siamo visti, anche se le distanze che oggi paiono ridicole, per noi adolescenti che furono, erano enormi.
Siamo stati innamorati uno dell’altro, di quell’amore che solo da adolescenti puoi provare, ma ahimè quale presagio della mia vita sentimentale futura, in tempi diversi. Io fui la prima, ma lui aveva una ragazza, Ornella, quindi non dissi niente per paura di rovinare la nostra amicizia e di perderlo. Poi quando un anno dopo io mi misi con un ragazzo, lui segretamente si era innamorato di me. Ma non disse niente per paura di rovinare la nostra amicizia e di perdermi. Ce lo confessammo un paio di anni dopo.

Ma stavo parlando di Valentina. Eravamo così simili, così desiderose di crescere e allo stesso tempo cosi mele verdi. Se penso a lei, se penso alla me di allora, sorrido e la tenerezza mi riempie come il rum con il babà. Ero davvero bella (e non intendo solo fisicamente) e crescendo che mi son rovinata. Quel desiderio di crescere mi ha fatto perdere.

Io spero che Osho abbia ragione, che esista l’innocenza del bambino e l’innocenza del vecchio. La prima inconsapevole, la seconda come scelta. Perché la prima me la son giocata, ma alla seconda anelo.

Annunci

13 pensieri riguardo “VERDE MELA

  1. Io invece leggevo la Stefi, quella che nel disegno è alla destra di Valentina. Era la sorella più piccola è si è staccata tipo costola. Quella che sognava fidanzati era mia sorella, io ero proprio come la Stefi.

    1. Stefi poi però qualche hanno dopo, ha preso il posto di Valentina. Quando ormai Valentina era diventata “grande” e quindi non più mela verde 🙂 e invece Stefi lo era, ma la Stefi per me non è mai stata come la Vale (ah questa cosa tipica dell’articolo davanti al nome molto lombarda ❤ ) ed infatti rappresentava un'altro tipo di donna in crescendo (quella che tu riconoscevi in te)

    1. è un candore consapevole, per questo importante, ma in questa nostra società , in questo nostro modo di vivere ormai, sono mosche bianche (e spesso prese per i fondelli dagli “altri”)

  2. Chi di noi non si è identificato con personaggi di fumetti, film o con idoli più o meno in carne ed ossa?
    Sono periodi molto “teneri” della nostra esistenza, dove davvero andavamo a braccetto con l’innocenza.
    Non so se torneremo ad esserlo, ma guardando mio padre credo di sì. Ma non so se sia pienamente consapevole.

    1. Non so tuo padre, ma l’innocenza dei “vecchi” se la raggiungono è quasi sempre consapevole. Solo che non hanno bisogno di spiegarla e giustificarla.

      Anni fa scrissi un pezzo, “il silenzio dei vecchi”, perchè avevo (finalmente) capito che dietro il loro silenzio vi è una grande conoscenza, anche quella di capire di stare zitti, perchè tu in quel momento non potresti capire.

      Ma come detto in un commento qua, ho anche specificato che la nostra società sta perdendo quel tipo di innocenza consapevole… l’innocenza consapevole non capita, te la conquisti e qui ormai nessuno vuol far fatica a far nulla, nemmeno a pensare

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...