DALLA G ALLA G

 

GELOSIA
E’ un cane rabbioso che ti strappa il cuore a morsi.
E’ una lama sottile e affilata che ti trafigge il cuore.
E’ aria bollente che ti entra nei polmoni.
E’ la paura di sentire il dolore perché sai che nulla lo fermerà.

Non sono gelosa di natura, eppure queste quattro righe le scrissi io nel settembre del 2006. Un uomo riuscì a “rendermi” così. Fu un concorso in demerito, mio e suo.

Mi rese insicura, e su questa insicurezza creò il suo “potere”. In qualche modo mi ritrovai a pensare di essere la donna meno “meritevole d’amore” sulla terra. Credo che lo facesse in maniera inconscia, questo fu peggio, ma grazie a questo compresi (successivamente, molto successivamente) che ci sono persone che, pur amandoci o volendoci bene, ci fanno del male. Non per cattiveria, ma per incapacità.
Io lo permisi. Il non amarmi veramente e la “paura di non essere amata” permisero la distruzione delle mie sicurezze. Brutta roba.

Successivamente, proprio grazie a questa storia, ho recuperato alla grande sul senso di insicurezza. In fondo dovrei ringraziarlo, ho scoperto una forza che non sapevo di avere, e lo devo a quello che è accaduto tra noi. Ma di questo dovrei parlare alla lettera R, di resilienza.

Chiaramente a lui non feci trapelare nemmeno un briciolo di questa gelosia. Forse la intuì, o forse no.
Perché lo feci? Perché nascosi questa emozione? Perché non la consideravo, non la considero, un’emozione positiva. Umana si, positiva no.

Lo penso davvero, la gelosia non è un sentimento d’amore, ma di possesso. Credo che sia per questo che, a parte quel periodo, io tendenzialmente non sia gelosa. Ma se capita, è un attimo, una punta di lapis, poi cambio prospettiva. La gelosia oltre ad essere una emozione inutile, spesso scatena proprio i comportamenti che teme.

Nel mio mondo, la gelosia sta all’amore, come i ghiaccioli al forno.

Annunci

15 pensieri riguardo “DALLA G ALLA G

  1. Lo fanno perché sono loro stessi per primi degli insicuri e percepiscono che in fondo in fondo non sei così forte,in fondo on fondo ti senti la peggio che potevano incontrare. Magari la peggio ce l”hanno in casa ma ovviamente certe cose non le dicono. Non si chiama narcisismo?

    1. Non so, oggi etichettano con narcisismo molte cose. Potrebbe esserlo, è uno degli aspetti che queste disturbo ha.
      Ma non credo che la persona che cito io lo fosse (narciso intendo), credo che fosse fragile a sua insaputa.
      Credevo fosse forte e invece la forte ero io.

      1. Io si, le persone mentono a se stesse come se non ci fosse un domani. Su un sacco di argomenti. Anche sulla propria forza e fragilità.

        La mia forza quando ero fragile e che lo ammettevo e me lo dicevo. Prima o poi quando vedi una cosa la risolvi.
        La sua fragilità quando si mostrava forte e che a livello inconscio la rifiutava e quindi non la vedeva. Esorcizzava recitando un ruolo, quello del forte. Se non vedi una cosa, non puoi risolverla.

  2. La gelosia è un veleno ma, come molti veleni, se assunta a piccole dosi può essere salutare
    Ho un amica che si lamentava del ragazzo proprio perché non era geloso
    Percepiva la cosa come se lui la desse per scontata, come acquisita, che non corresse, insomma, il rischio di poterla perdere…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...