EMUOVITI


Dal mio personalissimo progetto Emuoviti, emozioni in movimento, vi ho parlato altre volte, sono i miei micro supporti economici.

A febbraio il mio micro contributo per la razza umanoide va Emergency.
In Iraq, in Afghanistan, in Africa, in Uganda e anche in Italia curiamo uomini, donne e bambini vittime della guerra e della povertà. Non ci interessa da dove vengono, in quale Dio credono, qual è il colore della loro pelle. E a te interessa?
Costruiscono ospedali, curano uomini e cuccioli di uomini. Nonostante l’anima oscura che l’uomo ha insita in se, loro continuano a nutrire la parte di luce.

Il mio micro contributo per la razza non umanoide va anche questo mese a Andrea Cisternino – Rifugio Italia Ukraine.
Che dire di lui che non ho ancora detto? So che se non potessi tenere io i miei amori pelosi, spererei che li adottasse lui.

illustration-by-rosie-butcher

Annunci

FARE IV GREENPEACE


Il mio progetto mensile “FARE” prosegue.
Anche questo mese e doppio.
Quindi a giugno i miei pochi spicchi vanno a:

Greenpeace
Cosa facciano non credo neppure di doverlo spiegare. Hanno in corso tante di quelle iniziative a tutela degli umani e degli animali, insomma del mondo intero, che dovrei scrivere pagine intere. Fate prima (se volete sapere in cosa sono impegnati in questo momento di specifico) ad andare al loro link. Si possono far donazioni mensili, una tantum o dare il cinque per mille.

Andrea Cisterino e la sua associazione, di cui ho già parlato più volte. L’impegno e l’energia che mette nel fare, ma sopratutto il cuore, fa si che ogni volta io senta la spinta a dare questo piccolissimo contributo.

 

 

 

(se clicchi sull’immagine vedi come puoi contribuire)

 

FARE II – ANDREA CISTERNINO


Ogni promessa e debito. Almeno a casa mia.
Quindi proseguo con il mio fare come già detto in altro post.

Questo mese il mio cuore ha scelto Andrea Cisterino e la sua associazione. Ho conosciuto Andrea Cisterino per caso, trovando un suo post. Parlava della strage di cani in Ucraina in concomitanza con gli Europei di calcio, anzi la strage era per “pulire” le strade e renderle “belle” proprio per gli Europei. Quando parlo di stragi, sappiate che parlo di stragi con tutto il loro orrore, dolore e sangue, poco importa la specie.

Da allora lo seguo. Mette tale passione, tale dedizione, tale amore in quello che fa, che il minimo che posso fare è dar voce alla sua voce. Oggi con questo post oltre alla voce, do atto di aver contribuito (seppur poco) materialmente.

Se volete far un giro, sapere che fa, come e con chi, oltre a cliccare sul logo qua sotto, potete andare sulle sue pagine di facebook che metto in calce.

Facebook:
Io non posso parlare … sei tu la mia voce ( in favore degli animali )

Rifugio Italia Ukraine