BUONI PROPOSITI


I miei dieci buoni propositi “immateriali” del 2015:

01) Parlare di meno.
(Otto volte su dieci è inutile farlo)

02) Leggere di più.
(Nutrire la mente e importante come nutrire il corpo)

03) Pensare meglio.
(Siamo ciò che pensiamo)

04) La priorità sono io.
(E che a volte me ne dimentico)

05) Fanculizzerò come non avessi un domani.
(Anni da recuperare alle spalle)

06) Sarò meno seria.
(Ho bisogno di “leggerezza”)

07) Sarò di una serietà, attraverso i canali della non serietà, che neppure vi immaginate.
(E la parte che ha scelto la foto)

Photo by John Wilhelm

08) Sarò meno tollerante.
(Ma forse lo sono già meno)

09) Devo trovare un posto dove seppellire la me morta.
(Mica è semplice, se il terreno non è quello giusto, poi riaffioro, e a me gli zombi spaventano)

10) Devo conoscere la nuova me arrivata.
(Non fai in tempo a conoscere una parte di te, che subito ne arriva un’altra)

SYDNEY OPERA CHISSENEINCULA HOUSE


WordPress sa benissimo quanto noi bloggers siamo vanitosi e mi fa far le fusa riepilogando il mio 2013. Scopro così che:

01) “La sala da concerto alla Sydney Opera House può contenere 2.700 persone. Questo blog è stato visto circa 9.200 volte nel 2013, e se fosse un concerto alla Sydney Opera House, ci vorrebbero circa 3 spettacoli sold-out perché lo stesso numero di persone potesse vederlo“.
Leggendo mi son immaginata un’enorme me stessa, grande come una sala di concerto, con 9200 persone che entrano in me in tre turni e si accomodano. Da lì a pensare che se fossi stata una prostituta con questo afflusso quanto meno avrei risolto i miei problemi economici è stato breve.

02) Ho scoperto di essere internazionale, ok la maggior parte delle visite è Mady in Italy (circa 8700), ma vado forte anche nella cee (oltre 300 con in testa il regno unito passando dagli spagnoli, i crucchi, i norvegesi, i francesi e così via chiudendo con un serbo.) Tra svizzeri, thailandesi, australiani, albanesi, ungheresi e argentini sfioriamo i 100, ma quello che mi ha sorpreso è stato “167 Alaska e Stati uniti d’America”. ALASKA?! Chi mi legge dall’alaska?! Per favore aleskese fatti riconoscere!

03) Il post più visitato nel 2013 è un post scritto nel 2010 (e qui mi son domandata ma perchè!?) seguito a ruota dall’ultimo scritto nel 2013.

04) Scopro che si è giunti nella mia sala personale “Sydney Opera House” tramite le parole “ignavi, specchi, diversamente intelligente, sorridi sei su scherzi a parte e sei su scherzi a parte”. Ora non so voi ma a parte diversamente intelligente, ma perché arrivano da me attraverso parole quali ignavi e specchi?! (Per quanto concerne “sorridi sei su scherzi a parte e sei su scherzi a parte” sospetto un’analogia con il programma nella mia vita reale senza frase finale però)

Insomma questo è stato il mio 2013 qui sul blog, mi son fatta un sacco di volte la  domanda “ma perchè!?”. Stessa cosa nel reale, e come nel virtuale, non son stata capace di darmi risposte.
Chissenefrega (o come direbbe la mia personalità che studia francesismo: “Ma chisseneincula”) tanto ormai il 2013 è alle spalle e il 2014, bè il 2014, sapete il 2014, la verità e che nel 2014, insomma il 2014… vabbè lo dico non ho fatto nessun progetto per il 2014, zero propositi, mi son solo detta, lo affronteremo giorno per giorno, passo a passo, la vita ha un conto aperto con me.